Serve Aiuto?

Richiedi Info

Accedi alle aree di Studio

Jean Monnet, politico francese classe 1888, può essere considerato, a pieno titolo, tra i padri fondatori dell’odierna Unione Europea. Ispirò, nel 1950, l’elaborazione del c.d. “Piano Schuman”, che prevedeva la fusione dell’industria pesante dell’Europa Occidentale.

Durante le due Guerre Mondiali ha ricoperto posizioni di alto livello in materia di coordinamento della produzione industriale sia in Francia che nel Regno Unito. In qualità di consulente del governo francese è stato l’ispiratore principale della Dichiarazione “Schuman” del 9 Maggio 1950 che ha portato alla creazione della CECA (Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio). Dal 1952 Jean Monnet ricoprì, per primo, la carica di presidente dell’Alta Autorità della CECA. La sua maggior intuizione fu l’utilizzo delle risorse carbon-siderurgiche, oggetto dello storico conflitto tra Francia e Germania, quale strumento di cooperazione in Europa.