Venerdì 07 Mag, 2021

Insetti a tavola, disco verde UE

Elio Pariota
Elio Pariota
982 2

La cosiddetta “tarma della farina” sta per approdare nei nostri piatti. Si tratta di vermi gialli della farina essiccati - insetti considerati ad alto contenuto proteico – per i quali gli stati membri dell’Unione Europea hanno autorizzato la commercializzazione a fini nutrizionali.

L'Agenzia europea per la sicurezza alimentare – che ha sede a Parma – ha chiarito che le larve di vermi della farina sono sicure da mangiare; la FAO (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) considera gli insetti fonte dicibo sana e altamente nutriente.

Pare che in futuro ci sia spazio anche per grilli e cavallette largamente consumati in Africa, Asia e America Latina. Insomma non proprio roba per palati fini, ma tant’è.

Da un’indagine Coldiretti emerge che al 54% degli italiani la novità non piace. Ci perdonino gli esperti, ma sulle nostre tavole continueremo a gradire e a consumare ben altro.

Commenti
Autore Commento
Venerdì 07 Mag, 2021 Mario Palmiero

Quando "Quattro salti in padella", assume tutto un altro significato...

Autore Commento
Domenica 09 Mag, 2021 Vincenzo Merlino

Personalmente solo l'idea mi disgusta, però sono un’ottima fonte di grassi, proteine e sali minerali e molto meno impattanti dal punto di vista economico (es. necessitano di un quarto d cibo con cui vengono fatte crescere le pecore e della metà di cui si nutrono suini e polli, per produrre la stessa quantità di proteine) e ambientale. Su quest'ultimo punto basti pensare che ad esempio per produrre un Kg di mais vengono impiegati 900 litri d’acqua, 3.000 litri per la produzione di un Kg di grano, 3.900 litri per un Kg di carne di pollo, 6.000 litri per un Kg di carne di suino, più di 15.000 litri per un Kg di carne bovina; e pensare che per ogni uomo sono già disponibili sul pianeta quaranta tonnellate di insetti pronti ad essere cotti e mangiati... Buona settimana. VM

Lascia un Commento
Commento inviato con successo! Ricarica la pagina.