L'Editoriale del Direttore Le panchine dell'amicizia
Sabato 26 Gen, 2019

Le panchine dell'amicizia

Elio Pariota
Elio Pariota
1334 3

Altro che fuori di testa e da tenere a bada. Per le nonne va prefigurandosi una nuova e importantissima funzione sociale: dare assistenza psicologica low cost a coloro che hanno problemi di salute mentale. In pratica un primo supporto prima di affidarli alla comunità. L’idea – tanto semplice quanto geniale – è partorita dalla fertile mente di Dixon Chimbada, psichiatra dello Zimbabwe, che ha istituito un programma di formazione di tre mesi per le nonnine (non per i nonni, in quanto si ritiene che i maschietti siano meno inclini agli abbracci e tendano ad imporre la propria linea). Si tratta di un training cognitivo comportamentale propedeutico alla sperimentazione sul campo. Pare che i colloqui si svolgano all’aperto, su panchine, dove la nonna ascolta il paziente, ne raccoglie le lacrime, annota, suggerisce, risolve. Il tutto nel pieno rispetto della privacy. Il successo dell’iniziativa ha del clamoroso: tra il 2016 e il 2017 sulle panchine si sono sedute circa 40 mila persone! E il programma dall’Africa sta sbarcando a Londra e a New York, con panchine dell’amicizia nel Bronx e ad Harlem. Un monumento alle nonne e alla loro saggezza. Che non muore mai.

Commenti
Autore Commento
Sabato 26 Gen, 2019 Gianluca Gallin

La trovo un'idea a dir poco geniale.Si potran sostenere le generazioni attuali e, quelle che verranno, ricordar loro l'importanza dei valori, attingendo dalla saggezza dei nonni.

Autore Commento
Sabato 26 Gen, 2019 Mario Palmiero

Non sapevo di questa iniziativa e non mi stupisco che stia riscuotendo tutto questo successo anche perché risponde - nell'evidenza - ad un duplice aspetto sociale; non solo offre un servizio a chi necessità di assistenza ma più ancora di una parola amica e di un momento di confidenza ed empatia (questi "consulenti" sebbene formati non sono comunque né medici né psicologi), ma è anche occasione per tutte queste "nonnine" di sentirsi utili, di entrare in contatto con le persone per condividerne l'esperienza di vita, di dare e ricevere a loro volta quello che danno. Che per molti anziani, persone sole, è la moneta più preziosa.

Autore Commento
Domenica 27 Gen, 2019 rossella

è una bellissima iniziativa!!!!! da proporre anche in Italia avvalendosi dell'esperienza e della saggezza delle nostre nonne...

Lascia un Commento
Commento inviato con successo! Ricarica la pagina.