Studio L'esperienza Erasmus a Praga di Francesco Antonazzo
Mercoledì 08 Gen, 2020

L'esperienza Erasmus a Praga di Francesco Antonazzo

Redazione
Redazione
1477 0

Dopo l’esperienza a Sofia 2 anni fa durante la mia prima mobilità Erasmus con la Unipegaso, ho deciso che ogni occasione del genere non poteva andare persa. E così, dopo scartoffie e graduatorie, ero di nuovo su un aereo, direzione Praga questa volta, chiedendomi cosa mi stesse riservando questa nuova avventura. 

Ancora una volta culture diverse, diversi modi di agire e di pensare si mescolavano di fronte a me per dare vita ad un’esperienza più unica che rara.

La mia avventura è stata più che soddisfacente. Praga è un mix tra fascino e mistero, è quella tela bianca dove ognuno ci vede i propri sogni. È ben collegata, piena di attività, musei, monumenti e parchi. È una città tutta da scoprire e da vivere. 

A lavoro sono stato accolto con grande entusiasmo e, seppur l'esperienza sia stata breve, il mio team è diventato presto la mia famiglia. Tra alti e bassi abbiamo raggiunto i risultati prefissati ed ho acquisito molte skill che porterò nel mio bagaglio personale.

Se mi chiedessero in che modo un’esperienza Erasmus può rappresentare un’occasione di vita, potrei fare una lista infinita: ho incontrato persone, ho stretto forti amicizie, mi sono sentito uno di loro, ho potuto conoscere la storia della Repubblica Ceca nel mio caso ed ho mangiato cibi tipici. Azioni che di per sé sembrano semplici ma che mi hanno reso un uomo più consapevole, mi hanno aperto la mente e soprattutto fanno riflettere su quanto è bello e vario il mondo. Viaggiare non ti arricchisce economicamente ma fa di più, ti arricchisce dentro.

Agli studenti preoccupati di non farcela ad affrontare quest’esperienza perché non hanno dimestichezza con la lingua o con l’orientarsi in una città straniera, risponderei che indubbiamente le difficoltà ci sono, ma non è proprio questo il bello? Erasmus è mettersi in gioco, è una chance di crescita, una continua sfida con sé stessi, anzi, è proprio conoscere sé stessi e superare le difficoltà un passo alla volta e stupirsi delle proprie potenzialità.

È quel treno che passa una sola volta, è proprio quella possibilità che ti rende più cittadino del mondo.

Lascia un Commento
Commento inviato con successo! Ricarica la pagina.