L'integrazione socio-scolastica del minore straniero

Il crescente aumento di minori stranieri che arrivano nella nostra comunità impone la ricerca e la realizzazione di specifici percorsi di inclusione scolastica. Il corso rappresenta un'occasione di aggiornamento sulle modalità di integrazione socio-scolastica del minore straniero in Italia, dall’accoglienza alla formazione del personale docente e amministrativo delle scuole, fornendo una panoramica sulla pedagogia interculturale per poi approfondire le linee guida del MIUR in tema di inclusione del minore straniero nei percorsi scolastici.

Tematica SSD CFU
Pedagogia interculturale 1.1. L’educazione interculturale 1.2. Strategie educative globali 1.3. Culture, identita' e processi interculturali 1.4. La relazione tra le culture: multiculturalismo, universalismo e differenze 1.5. Cultura e problemi sociali 1.6. Mediazione e gestione dei Conflitti nella comunicazione Interculturale 1.7. L’immigrazione nella coscienza educativa di oggi 8
L’inserimento in percorsi scolastici del minore straniero e le linee guida del MIUR 2.1. Diritto alla salute e all’istruzione 2.2. Modalita' di inserimento dei minori stranieri in percorsi scolastici, formativi, ludici, lavorativi. 2.3. Inclusività sociale: didattica, culture e politiche per i bisogni educativi speciali 2.4. Come accogliere i minori stranieri nella scuola 2.5. L’accoglienza degli adolescenti e degli special needs 2.6. Procedura per l’iscrizione scolastica 2.7. La documentazione (permesso di soggiorno, documenti anagrafici, sanitari e scolastici) 2.8. Classe e tempi di inserimento 2.9. Distribuzione nelle classi 2.10. La valutazione 2.11. L’orientamento 2.12. L’Insegnamento dell’italiano come lingua seconda 2.13. Il plurilinguismo 2.14. La formazione del personale docente 2.15. La formazione in ingresso e in servizio del personale scolastico 2.16. I mediatori linguistici e culturali a scuola 9
Prova Finale 3

Il corso è diretto al personale docente e amministrativo delle scuole, ai dirigenti scolastici, ai DSGA, agli assistenti sociali, agli psicologi e ai pedagogisti ma anche ai laureati in discipline psico-sociali e umanistiche interessati ad integrare in chiave pedagogica le conoscenze relative all’inclusione socio-scolastica dei minori stranieri. 

Una volta perfezionata l’iscrizione, il corsista riceve le credenziali necessarie per accedere alla piattaforma telematica “PegasOnLine”, dove potrà reperire tutti gli strumenti didattici elaborati e a sua disposizione 24h su 24h.

   Sono previsti:

  • Lezioni video on-line;
  • Approfondimenti seminariali in presenza
  • Documenti cartacei appositamente preparati;   
  • Bibliografia;
  • Sitografia (link di riferimento consigliati dal docente per approfondimento);
  • Test di valutazione.
 

L’erogazione del Corso avverrà prevalentemente in modalità e-learning, con piattaforma accessibile 24 ore su 24. Il modello di sistema e-learning adottato prevede un apprendimento assistito lungo un percorso formativo predeterminato, con accesso ai materiali didattici sviluppati appositamente e fruibili in rete. Lo studio dei materiali didattici digitali/video lezioni dei docenti e a stampa (dispense e/o testi) correlati da ampia bibliografia, avviene di regola aderendo ai tempi e alla disponibilità del singolo corsista durante le 24 ore della giornata. I contenuti didattici sono articolati in tre moduli di lavoro erogati in modalità blended (on line e in presenza).

Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio del materiale didattico appositamente preparato;
  • Superamento dei test di autovalutazione somministrati attraverso la piattaforma PegasOnline;
  • Partecipazione alle attività di rete;
  • Approfondimenti facoltativi in presenza;
  • Superamento della prova finale che si svolgerà in presenza in modalità scritta.

Gli esami si terranno presso le sedi dell'Ateneo.

  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado.
  • Laurea specialistica o magistrale in ambito giuridico