Le Istituzioni comunitarie, in ottemperanza agli obiettivi di sviluppo e di crescita economica dell’Unione Europea, garantiscono e mettono a disposizione dei cittadini ed organizzazioni europee ed internazionali, sia pubbliche che private, una pluralità di strumenti di finanziamento in ambito ricerca ed innovazione, sviluppo tecnologico ed aziendale, formazione iniziale e continua, cooperazione internazionale, finanziamenti alle PMI innovative, altro. Per il periodo 2014-2020 le tipologie di finanziamento a fondo perduto gestite dalla Commissione Europea-(Ce) sia esso diretto che indiretto, come ad esempio i Fondi di Sviluppo Regionale (FESR) e Horizon 2020- sono molteplici ed in continua evoluzione. La complessità di programmi e opportunità esistenti a livello comunitario rende sempre più necessaria ai soggetti europei richiedenti un finanziamento, sia pubblici che privati (incluse PMI), una conoscenza approfondita di tutti i meccanismi di funzionamento – e sovvenzione- esistenti. Per questo fine il Master di primo livello in Europrogettazione avrà la principale finalità di fornire ai corsisti una formazione pratica ed aggiornata sulle tecniche indispensabili alla presentazione di progetti europei competitivi e vincenti. Il Master è indirizzato ad una pluralità di corsisti, quali studenti, dottorandi, post-docs, managers, CEO, imprenditori, ricercatori, docenti, liberi professionisti, personale della pubblica amministrazione e/o amministrativo, altro, offrendo loro le competenze e conoscenze necessarie per redigere e presentare progetti europei di qualità, anche in ambito start-up e/o spin-off.  

Tematica SSD CFU
Storia e Istituzioni dell’Unione Europea 3
Programmi e politiche comunitarie 3
La nuova Programmazione dei Fondi Europei 2014-2020 3
La nuova Politica di Coesione dell’UE 2014-2020: i fondi indiretti 4
I fondi diretti per ricerca ed innovazione: Horizon 2020 6
Principali programmi CE a gestione diretta 4
I finanziamenti comunitari al settore privato ed industriale 4
Gli strumenti informatici della CE. Participant Portal, SEP e SIGMA 3
Metodologia di progettazione PCM e GOPP 3
LINGUA INGLESE APPLICATA ALL’EUROPROGETTAZIONE 4
EUROPROGETTAZIONE I Aspetti legali e fase preliminare alla presentazione della proposta progettuale 3
EUROPROGETTAZIONE II Aspetti finanziari e budget 3
EUROPROGETTAZIONE III Dal Project design, alla presentazione formale e valutazione 3
EUROPROGETTAZIONE IV Project management e rendicontazione tecnica/finanziaria 3
Project work I (laboratorio, lavoro di gruppo) 3
Project work II (individuale con tutoring) 3
Elaborazione e discussione del project work individuale e partecipazione al test di verifica (in aula) 5

Una volta perfezionata l’iscrizione, il corsista riceve le credenziali necessarie per accedere alla piattaforma telematica “PegasOnLine”, dove potrà reperire tutti gli strumenti didattici elaborati e a sua disposizione 24h su 24h: - Lezioni video on-line (ciascuna lezione in video dura 30 minuti; ogni modulo si compone di diverse lezioni /video on line, per un totale di n. 16 moduli corrispondenti a 60 CFU); - Documenti cartacei appositamente preparati;- - Bibliografia; - Sitografia (link di riferimento consigliati dal docente per approfondimento); - Test di valutazione Per facilitare l’acquisizione delle tecniche di progettazione sono previste Esercitazioni Pratiche e Laboratori di progettazione, attraverso lavori di gruppo e illustrazione di casi concreti (con una selezione di progetti finanziati e non, curata dai docenti). Come completamento del laboratorio di Europrogettazione è inoltre prevista una fase di project work, sia di gruppo che individuale. Per quest’ultimo i corsisti hanno a disposizione un servizio di Tutoraggio/Help Desk On-Line per essere accompagnati nella redazione del formulario utile per l’ottenimento di un finanziamento CE. Il project work individuale verrà presentato e discusso dai corsisti all’esame finale. La prova finale consiste infatti sia nella discussione del Project Work individuale (CFU3) che nella partecipazione ad un test a risposta multipla (CFU5) atto a misurare i “learning outcomes” di ciascun candidato al termine del percorso formativo.

I materiali didattici utilizzati saranno esclusivamente in lingua inglese.

Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • studio del materiale didattico, video e scritto, appositamente preparato;
  • superamento dei test di valutazioneon-line;
  • superamento della prova finale in presenza.

Il corso potrà prevedere degli incontri in presenza ad integrazione delle attività formative, se ritenuto necessario, per la pianificazione e gestione dei moduli 15 e 16 “Project Work” di gruppo ed individuale.

Gli esami si terranno presso la sede di Napoli.

 Previo il raggiungimento di un numero minimo di candidati pari a 50 gli esami potranno essere svolti nelle sedi d'esame, in Italia, dell'Ateneo.

Sono richiesti i seguenti titoli di ammissione:

- diploma di laurea quadriennale del previgente ordinamento;

- diploma di laurea triennale e/o laurea magistrale.