Master in Cure complementari

Finalità

Il Master intende fornire ai partecipanti le competenze teorico-pratiche per attivarsi con competenza e professionalità nelle cure complementari.

Al professionista sanitario, specialista nelle cure complementari, è richiesto di essere competente come:

  • erogatore di assistenza integrata;
  • decisionalista: definisce le priorità di intervento considerando anche le eventuali competenze in aree assistenziali complementari dei differenti membri dell’equipe;
  • comunicatore: ascolta e comprende il cittadino che è al centro dei propri bisogni assistenziali e propone un PAI integrato secondo le sue credenze e spiritualità;

Di seguito i punti focali di crescita formativa:

  1. applicare un’assistenza integrata. Unire le tecniche tradizionali con tecniche complementari per rispondere ai bisogni/problemi della persona/famiglia nel rispetto dei loro valori/principi;
  2. valutare e documentare l’efficacia/efficienza dei trattamenti complementari;
  3. proporre al singolo e/o alla sua famiglia una educazione terapeutica nelle tecniche complementari;
  4. stimolare le persone verso un’autonomia di scelta in un percorso di conoscenza attiva (comprensione e valutazione dei feed back);
  5. utilizzare le tecniche complementari in interventi di educazione alla salute;
  6. adottare metodologie di lavoro in team ed essere Case Manager all’occorrenza (se occorre la complementarietà diventa un riferimento per il soggetto che usa tecniche di orientamento), supportare le famiglie e/o i colleghi non preparati nelle cure complementari), aiutarli a capire;
  7. promuovere e/o partecipare a progetti di ricerca;
  8. saper scegliere, coscientemente, una tecnica o una linea di pensiero complementare e specializzarsi ulteriormente;

Gli sbocchi occupazionali sono relativi ai seguenti ambiti:

  • Servizio Sanitario Nazionale (cure primarie)
  • Ambulatori infermieristici e polispecialistici
  • Libera professione
  • Residenze sanitarie assistite
  • Ambulatori medici associati
  • Enti e associazioni in ambito sanitario e/o sociale.

Strumenti didattici

L’erogazione delMaster si svolgerà, prevalentemente, in modalità e-learning, con piattaforma accessibile 24ore/24. Il modello di sistema e-learning adottato prevede l’apprendimento assistito lungo un percorso formativo predeterminato, con accesso a materiali didattici sviluppati appositamente e fruibili in rete. Lo studio dei materiali didattici digitali/video lezioni dei docenti e a stampa (dispense e/o testi) avviene di regola secondo tempi e disponibilità del singolo corsista durante le 24 ore della giornata. I contenuti didattici sono articolati sei moduli di lavoro, per i primi cinque moduli di lavoro sono previste attività da svolgere esclusivamente on-line. Le attività pratiche, di tirocinio, verranno attivate in ambito territoriale o ospedaliero. La discussione della tesi finale, sarà svolta in presenza nelle sedi didattiche dell’Università  Pegaso.

Titoli per l'ammissione

Sono richiesti i seguenti titoli di ammissione:

  • diploma di laurea quadriennale del previdente ordinamento;
  • diploma di laurea triennale e/o laurea magistrale;
  • Ai sensi e per gli effetti dell’Art 1, punto 10 della Legge 08 gennaio 2002, n. 2, al corso possono essere ammessi anche coloro che sono in possesso di diplomi, conseguiti in base alla normativa precedente, dagli appartenenti alle professioni sanitarie di cui alle leggi 26 febbraio 1999, n. 42, e 10 agosto 2000, n. 251 e 01 febbraio 2006 n. 43, che risultino iscritti all’albo professionale, ove previsto.