Master in Esperto nell’accompagnamento al riconoscimento delle competenze e alla validazione degli apprendimenti pregressi

Finalità

Il Master si pone l’obiettivo di formare una figura professionale in grado di accompagnare le persone nella ricostruzione dei loro saperi esperienziali e di gestire le pratiche di riconoscimento e di validazione degli apprendimenti acquisiti in contesti non-formali e informali ai fini di una loro certificazione.

Il percorso formativo proposto si pone in coerenza con:

a) le raccomandazioni europee in tema di lifelong learning, che sollecitano la promozione di valori e pratiche volti a  favorire processi di apprendimento permanente, a cui si associa la costituzione di un sistema nazionale condiviso e riconosciuto (istituzionalizzato) di validazione e certificazione degli standard; 

b) la recente normativa nazionale di attuazione  della Legge n. 92/2012 di riforma del mercato del lavoro, che prevede  la definizione delle norme generali e dei livelli essenziali delle prestazioni (riferiti a tutti gli ambiti di competenza: Stato e Regioni) per l’individuazione e validazione degli apprendimenti non formali e informali, con riferimento al Sistema Nazionale di Certificazione delle Competenze (SNCC);

c) il Decreto Legislativo n. 13/2013, con cui entra in vigore il SNCC, in attuazione della legge Fornero, che definisce le norme generali e i livelli essenziali delle prestazioni per l'individuazione e validazione degli apprendimenti non formali e informali e gli standard minimi di servizio del SNCC e disciplina inoltre la costituzione di un Repertorio Nazionale dei Titoli di istruzione e formazione e delle Qualificazioni professionali (RNTQ).

Il  medesimo D.lgs. 13/02013 prevede che l'ente pubblico titolare assicuri, quali standard minimi di sistema, il rispetto, per il personale addetto all'erogazione dei servizi, di requisiti professionali idonei al presidio degli aspetti di contenuto curriculare, professionale e di metodologia valutativa. Si ritiene pertanto fondamentale la preparazione di figure professionali formate in modo appropriato per garantire  la qualità del processo di individuazione, validazione e certificazione delle competenze dei cittadini, per cui non sono sufficienti brevi interventi formativi,  ma serve una formazione universitaria specialistica, come avviene in molti Paesi europei da anni.

L’obiettivo del master è anche arrivare ad un riconoscimento nazionale di questa figura professionale, in accordo con l’Isfol, al fine del suo inserimento nel repertorio nazionale delle professioni.

Strumenti didattici

Una volta perfezionata l’iscrizione, il corsista riceve le credenziali necessarie per accedere alla piattaforma telematica “PegasOnLine”, dove potrà reperire tutti gli strumenti didattici elaborati e a sua disposizione 24h su 24h. Sono previsti approfondimenti seminariali in presenza.

Il master prevede una parte teorica erogata in presenza e in modalità blended, laboratori, stage e prova finale con project work.    

Inoltre:

  • Lezioni video on-line;
  • Approfondimenti seminariali in presenza
  • Documenti cartacei appositamente preparati;   
  • Bibliografia;
  • Sitografia (link di riferimento consigliati dal docente per approfondimento);
  • Test di valutazione.
 

Titoli per l'ammissione

Al master di livello 1 possono accedere laureati provenienti dalle classi di lauree di vecchio e di nuovo ordinamento (D.M. 509/1999 e 270/2004) afferenti alle seguenti aree:

11- Scienze Storiche, Filosofiche, Pedagogiche e Psicologiche 

14 - Scienze Politiche e Sociali

13 - Scienze economiche e statistiche

12 - Scienze Giuridiche

06 - Scienze Mediche

01-02-03-04-05 Scienze matematiche, fisiche e naturali.

Inoltre, il master è riservato a figure professionali con esperienza nel campo dell’orientamento, della gestione delle risorse umane, delle politiche attive del lavoro e dell’organizzazione, in possesso di altre tipologie di laurea.