Studio Master post-laurea: qual è la scelta migliore?
Giovedì 02 Lug, 2020

Master post-laurea: qual è la scelta migliore?

Redazione
Redazione
1245 0

Nel mondo del lavoro moderno, la formazione fa la differenza.

È per questo motivo che la laurea è un grande traguardo nella vita di uno studente. Ma non è l’unico.

I vantaggi dell’apprendimento costante spinge sempre più studenti e professionisti a iscriversi ai master, corsi di alta formazione post-laurea pensati per ammortizzare il salto dall’università al mondo del lavoro.

In un mondo dove ognuno gode di un alto livello di specializzazione, non accedere a questo tipo di formazione significa rinunciare a un vantaggio competitivo.

Ma come scegliere il giusto master? E soprattutto, quando conviene iscriversi?


Le 2 alternative (+1) di un neolaureato

La realtà è davanti ai nostri occhi e non possiamo ignorarla.

Mentre in passato una laurea ci permetteva di esercitare una professione o accedere a posizioni di leadership, oggi sembra la condizione base per trovare un lavoro che ci appassiona.

Il risultato è chiaro. Più persone accedono al sapere accademico, meglio un lavoro viene svolto.

Ora non solo le posizioni dirigenziali, ma anche quelle di specialista presuppongono una formazione adeguata che spesso solo un master post-laurea è in grado di offrire.

Se vuoi ottenere una conoscenza pratica del settore al quale vuoi approdare hai due opzioni:

  • gettarti a capofitto nel mondo del lavoro subito dopo la laurea per acquisire delle competenze pratiche per poi affrontare il master in un secondo momento;
  • iscriverti immediatamente a un master post-laurea, rimandando il tuo ingresso nel mondo lavorativo di alcuni mesi o un anno.

La prima scelta potrebbe relegare inizialmente un neolaureato a posizioni più generiche, ma potrai familiarizzare con il lavoro e potrai sviluppare la cosiddetta conoscenza orizzontale.

Per intenderci, la conoscenza orizzontale è quella che ti permette di sviluppare competenze al di fuori della tua specifica area di competenza, dandoti una visione più ampia del tuo lavoro.

Con la seconda opzione sarai più appetibile sul mercato del lavoro, ma, come detto prima, potresti rimanere fuori dalla piazza fino alla fine del master. Per uno scalpitante neolaureato, non è certamente il massimo.

Va detto che sono entrambe scelte legittime.

Ti starai chiedendo: e se ce ne fosse una terza? Se considerassi la possibilità di fare entrambe le cose nello stesso momento?

Innanzitutto dovrai mettere in conto che la frequenza di molti master universitari è obbligatoria. C’è un limite massimo di tolleranza alle assenze.

Questo è pensato per assicurare un contatto diretto tra te e il professore, il quale spesso è un esperto del settore oltre a essere un docente e ha difficoltà ad essere raggiungibile al di fuori degli orari di lezione.

Molti neolaureati sono tagliati fuori da questo sistema.

Infatti dovresti richiedere un alto numero di permessi sul lavoro per limitare le tue assenze al master. E queste sono concessioni difficili da guadagnare a inizio carriera.

A meno che non si tratti di un lavoro part-time, dove dovresti sforzarti di incastrare orari lavorativi e universitari, è difficile far coesistere un lavoro a tempo pieno e un master.

Senza contare i tempi di spostamento.

Già, perché non è detto che l’ente universitario che offre questo master si trovi vicino casa tua o nei pressi del tuo luogo di lavoro. Spesso alcuni corsi sono erogati solo da università specializzate in ambiti medici, economici o umanistici.

Il che non fa altro che complicare le cose.


La terza alternativa: l’e-learning e la novità del digitale

Quindi iscriversi a un master e lavorare allo stesso tempo è impossibile?

Assolutamente no. Anzi è la soluzione migliore per continuare a formarsi a livello accademico dando inizio alla tua carriera lavorativa.

E che inizio, fra l’altro!

Puoi diventare una figura professionale in continua evoluzione se riesci ad aggiornare il tuo bagaglio di culture e competenze mentre lavori.

Non a caso, le aziende moderne stanno adottando il modello del “long-life” learning, sfruttando le tecnologie digitali per trasformare le ore di lavoro in ore di formazione dei propri dipendenti.

In questo modo, i lavoratori acquisiscono competenze in più che possono usare per richiedere aumenti di stipendio e di avanzamenti di carriera, mentre le aziende godono di uno staff più qualificato.


La risorsa più importante in un’azienda innovativa sono le competenze

Se associato alla formula dell’e-learning, questo modello diventa la soluzione per te che, avendo appena avviato una carriera da professionista, non vuoi rinunciare al master.

Infatti l’e-learning, l’innovativo sistema di apprendimento basato sulle nuove tecnologie digitali (trovi tutti i dettagli qui), ti permette di studiare dove, quando e come vuoi.

In poche parole, l’e-learning ti lascia libero di usare il tuo metodo di studio per apprendere le competenze e i concetti utili al miglioramento della tua carriera professionale fin dall’inizio.

A poco a poco, molte università tradizionali si stanno convertendo a questo modello per dare la terza opzione a neolaureati e professionisti veterani in cerca di una promozione.


Unipegaso e Unimercatorum: i master online per conciliare studio e lavoro

Se sei nato in un ambito digitale è tutto più semplice.

È il caso di Unipegaso e Unimercatorum, due fra le più prestigiose università telematiche in Italia, che offrono una vasta rosa di master di 1° e 2° livello.

I master e i corsi di alta formazione toccano i settori sanitari, umanistici, scientifici, economici, scolastici fino ad arrivare a quelli riservati alle forze armate. Cliccando qui puoi controllare se il master che vuoi seguire è presente nell’offerta formativa.

In queste università non hai bisogno di spostarti e non hai orari da rispettare.

Sei tu che detti i tempi del tuo studio grazie all’apposita piattaforma didattica dotata di videolezioni, materiale didattico, test di prova e filo diretto con i professori. Insomma, un’intera università racchiusa nel tuo pc o tablet.


Hai mai provato a tenere un’intera università in mano? Pensavi fosse più pesante di così?

Inoltre il digitale dà la possibilità ai migliori professionisti del settore di tenere lezioni da qualunque parte del mondo.

Non essendo legati agli spostamenti per arrivare in aula, i dirigenti e specialisti possono tenere lezioni da qualunque città e tutti gli studenti possono usufruire dell’esperienza sul campo di esperti del settore.

Non è raro che uno studente Unipegaso e Unimercatorum assista a una lectio magistralis di dirigente di grande esperienza nel settore economico-finanziario, o di un importante magistrato se si parla di un master di giurisprudenza.

È questo mix di servizi innovativi personalizzabili dallo studente innovativi e alta qualità didattica che ha permesso a Unipegaso e Unimercatorum di rilasciare titoli accademici riconosciuti dal MIUR utilizzabili anche per l’ammissione a concorsi e bandi statali.

Non solo.

Questo modo nuovo di insegnare e apprendere ha aiutato molti studenti ad accorciare per davvero la distanza fra lavoro e università.

È vero che un master ha la vocazione di rendere pronto un neolaureato a una carriera da professionista.

Ma è ancora più vero che una didattica post-laurea davvero innovativa ha il dovere di trattare tutti i suoi studenti come dei professionisti impegnati.

Evitando di importi orari, ma lasciandoti scegliere il modo migliore di conciliare studio e lavoro. Dandoti più possibilità di realizzare la carriera dei tuoi sogni senza ostacoli.

Perchè una nuova alternativa è veramente possibile soltanto con nuovi mezzi.

Lascia un Commento
Commento inviato con successo! Ricarica la pagina.