La metodologia CLIL per la didattica delle discipline non linguistiche in lingua straniera

Il termine CLIL è l’acronimo di Content and Language Integrated Learning,
ossia un approccio metodologico che prevede l’apprendimento integrato di
contenuti disciplinari in una lingua straniera veicolare.
Agli iscritti saranno, pertanto, forniti gli elementi essenziali per il recupero e il
rinforzo delle abilità linguistiche nonché le strategie glottodidattiche più
accreditate per la sperimentazione della metodologia innovativa.

Tematica SSD CFU
Elementi di linguistica e sociolinguistica 5
Approcci, metodi e tecniche glottodidattiche 10
Un insegnamento a scelta tra: • English for teaching Other Subjects throughCLIL • L'Enseignement d'une matière par l'intégration d'une langue étrangère(EMILE) • El Aprendizaje Integrado de Contenidos y Lenguas Extranjeras(AICLE) 15
Multimedialità e didattica: le risorse in rete 5
Didattica dei contenuti disciplinari 5
Clil: Didattica per unita' 12
Verifica, valutazione e certificazione delle competenze 3
Project work 2
Prova finale 3

Il percorso è finalizzato a implementare le competenze linguistico-comunicative
nella lingua straniera veicolare e a sviluppare le competenze metodologicodidattiche
proprie del CLIL.
In particolare, al termine del percorso i discenti saranno in grado di:
• programmare percorsi CLIL inerenti al dominio disciplinare di propria
competenza;
• progettare e strutturare Unità didattiche ad hoc che prevedano
l’integrazione di lingua e contenuto;
• elaborare strumenti per la verifica e valutazione degli apprendimenti;
• predisporre materiali per il monitoraggio degli interventi.

Il corso è rivolto a tutti i docenti o aspiranti tali che intendono approfondire la metodologia CLIL per l’insegnamento in lingua straniera dei contenuti  disciplinari di materie non linguistiche.

L’erogazione del Corso si svolgerà in modalità e-learning, con piattaforma accessibile 24ore/24.

Il corso avrà una durata di studio pari a 1500 ore (60 CFU). Il modello di sistema e-learning adottato prevede l’apprendimento assistito lungo un percorso formativo predeterminato, con accesso a materiali didattici sviluppati appositamente e fruibili in rete e ad un repertorio di attività didattiche interattive, individuali e di gruppo, mediate dal computer e guidati da tutor/esperti tecnologici e di contenuto, in grado di interagire con i corsisti e rispondere alle loro domande. Lo studio dei materiali didattici digitali/video lezioni dei docenti con animazioni grafiche) e a stampa (dispense e/o testi) avviene di regola secondo tempi e disponibilità del singolo corsista durante le 24 ore della giornata.

Ai corsisti verranno richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio del materiale didattico delle singole discipline preparato dai

docenti;

  • Superamento dei test di autovalutazione somministrati attraverso la piattaforma PegasOnline;
  • Partecipazione alle attività di rete;
  • Redazione di un project-work;
  • Prova finale.

N.B I corsisti per sostenere la prova finale dovranno essere in possesso della
certificazione nella lingua straniera prescelta di livello almeno B2 (QCER per
lingue) Certificazioni linguistiche di livello almeno B2 in lingua straniera
conseguite ai sensi del decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e
della Ricerca 7 marzo 2012, prot. 3889, pubblicato sulla G.U. n. 79 del 3 aprile
2012 ed esclusivamente presso gli Enti ricompresi nell’elenco degli Enti
certificatori riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione ai sensi del predetto
decreto.

Costituiscono titolo di ammissione al Corso:

  • Laurea ai sensi del DM 509/99 e ai sensi del DM 270/2004;
  • Laurea specialistica ai sensi del DM 509/99 e lauree magistrali ai sensi del DM 270/2004.
  • Diploma di scuola secondaria superiore/ITP (inseriti nelle GPS)