RISK MANAGER: nuova professionalità al servizio della Pubblica Amministrazione

Tematica SSD CFU
Strumenti e tecniche per la gestione del rischio • Definizione di rischio - I vari tipi di rischio; tipologia e natura dei rischi principali. • Classificare il rischio - Ambito della gestione del rischio; il rischio lungo il progetto; il ruolo del Project Manager. • Definire la filosofia di gestione del rischio - Il piano di gestione del rischio; il processo di gestione del rischio; il presidio del rischio. • Identificazione dei rischi; • Misurazione dei rischi, il cui impatto potenziale sull’impresa in esame deve essere accuratamente valutato, per evitare che uno di essi si trasformi in evento negativo. • La sicurezza dei mezzi di pagamento; • La continuità dei servizi; • Il problema della protezione dei dati e delle informazioni. 15
Approfondimenti normativi • Leggi e norme: D.Lgs 231/01; • ISO31000 e collegamenti con la ISO9001:2015. 8
Attitudine al rischio, appetito di rischio e tolleranza al rischio: Business cases e simulazioni • Analizzare il rischio - analisi quantitativa del rischio e principali strumenti e tecniche; analisi qualitativa dei rischi; tecniche principali di simulazione; • Pianificare la risposta al rischio - le strategie principali: eliminazione, mitigazione, e trasferimento ed accettazione del rischio; le implicazioni sul piano; elementi di comunicazione al management; • Monitorare e controllare il rischio - Analizzare gli scostamenti, individuare le cause; cenni su tecniche di analisi e di Problem Solving applicato al rischio di progetto; • Business cases e simulazioni. 15
BIG DATA & RISK MANAGEMENT • Caratteristiche innovative • Differenziazione dalle tecnologie tradizionali; • Identificazione, la misurazione e la gestione delle esposizioni al rischio trasversale; • Il modello socioeconomico che definisce il fenomeno dei Big Data; • L’attuale ecosistema dei dati e definire strategie per la valutazione dei dati; • L’analisi dei dati con un focus di business (obiettivi, indicatori, impatto); • Gli strumenti principali per la direzione, la pianificazione, la gestione e la programmazione; • Le fonti di dati esistenti e il consumo di dati e le tecniche di preelaborazione per ciascuno di essi; • Concetti di base di statistica, Data Mining e Machine Learning; • Le principali componenti tecnologiche che compongono un sistema di Big Data Analytics. 20
Prova finale 2

Di fronte al cambiamento sempre più rapido e imprevedibile della società attuale, occorre attrezzarsi per procedere nel continuo divenire, gestendo il cambiamento piuttosto che facendosi gestire da esso, restituendo alla crisi il significato di “apertura”, di occasione, rischiosa sì, e al tempo stesso ricca di possibilità. La promozione di nuove professionalità è pertanto di rilievo prima di tutto strategico.

La professione del Risk Manager e comunque di un soggetto in grado di arginare e contenere la spesa pubblica assume una centralità strategica per la Pubblica Amministrazione e può diventare uno sbocco per soggetti con competenze trasversali in grado di individuare strumenti altamente innovativi per gli Amministratori al fine di garantire anche maggior sicurezza per i cittadini.

Una volta perfezionata l’iscrizione, il corsista riceve le credenziali necessarie per accedere alla piattaforma telematica “PegasOnLine”, dove potrà reperire tutti gli strumenti didattici elaborati e a sua disposizione 24h su 24h.

   Sono previsti:

  • Lezioni video on-line;
  • Approfondimenti seminariali in presenza
  • Documenti cartacei appositamente preparati;   
  • Bibliografia;
  • Sitografia (link di riferimento consigliati dal docente per approfondimento);
  • Test di valutazione.
 

L’erogazione del Corso avverrà prevalentemente in modalità e-learning, con piattaforma accessibile 24 ore su 24. Il modello di sistema e-learning adottato prevede un apprendimento assistito lungo un percorso formativo predeterminato, con accesso ai materiali didattici sviluppati appositamente e fruibili in rete. Lo studio dei materiali didattici digitali/video lezioni dei docenti e a stampa (dispense e/o testi) correlati da ampia bibliografia, avviene di regola aderendo ai tempi e alla disponibilità del singolo corsista durante le 24 ore della giornata. I contenuti didattici sono articolati in tre moduli di lavoro erogati in modalità blended (on line e in presenza).

Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio del materiale didattico appositamente preparato;
  • Superamento dei test di autovalutazione somministrati attraverso la piattaforma PegasOnline;
  • Partecipazione alle attività di rete;
  • Approfondimenti facoltativi in presenza;
  • Superamento della prova finale che si svolgerà in presenza in modalità scritta.

Gli esami si terranno presso le sedi dell'Ateneo.

Sono richiesti i seguenti titoli di ammissione:

  • Laurea in Giurisprudenza, Economia, Scienze Politiche, Sociologia;
  • Diploma di scuola secondaria e documentata esperienza di lavoro nella Pubblica Amministrazione.