Il corso offre nuove opportunità di crescita e di specializzazione professionale sulle funzioni e sugli adempimenti che il professionista è chiamato a svolgere nelle diverse fasi in cui si articola la nuova Procedura di cui al D.Lgs. n. 14/2019 con trattazione teorico-pratica di tutti i profili processuali, fiscali e penali connessi all’attività fallimentare.

Tematica SSD CFU
La riforma del diritto concorsuale – gli organi della Procedura – gli effetti del fallimento sul patrimonio del debitore e rispetto ai creditori 6
Il Curatore Fallimentare: funzioni, poteri, doveri,responsabilita' civile e penale- gli adempimenti iniziali prima parte 6
Gli adempimenti iniziali seconda parte - relazione ex art. 33 e rapporti riepilogativi 6
I giudizi pendenti – la ricostruzione del patrimonio ed i rapporti giuridici pendenti 6
Gli adempimenti del Curatore volti ad accertare il passivo – le domande di ammissione al passivo – l’accertamento del passivo – profili processuali: l’opposizione allo stato passivo 6
Il programma di liquidazione 8
Il rendiconto di gestione – i piani di riparto – i Singoli casi di chiusura della Procedura – soluzioni concordate della crisi – la procedura di sdebitazione 6
I rapporti tra i procedimenti penali e la Procedura fallimentare 6
I reati fallimentari 4
Profili fiscali e tributari 4
Prova finale 2

Ai sensi dell'art. 358, primo comma, del Codice della Crisi e dell’insolvenza il corso di alta formazione è rivolto:

  1. agli iscritti agli albi dei praticanti avvocati e degli avvocati;
  2. agli iscritti all’albo dei praticanti dottori commercialisti e dottori commercialisti;
  3. agli iscritti agli albi degli esperti contabili e dei consulenti del lavoro;
  4. agli studi professionali associati o società tra professionisti, sempre che i soci delle stesse siano in possesso dei requisiti professionali di cui alla lettera a);
  5. a coloro che abbiano svolto funzioni di amministrazione, direzione e controllo in società di capitali o società cooperative;
  6. ai responsabili ed agli impiegati di uffici legali di aziende ed istituti di credito;
  7. ai laureati in giurisprudenza ed in economia.

Esperti del settore metteranno a disposizione la propria esperienza per fornire ai partecipanti tutti gli strumenti atti ad arricchirne le conoscenze sulle questioni maggiormente controverse e proporranno delle work experience volte all’analisi di casi professionali.

Viene garantita l’acquisizione di tutte le competenze prescritte dalla normativa vigente e si consente l’accesso all’Albo dei soggetti incaricati dall’autorità giudiziaria delle funzioni di gestione e di controllo nelle procedure di cui all’art. 356 del Codice della Crisi e dell’insolvenza.

Una volta perfezionata l’iscrizione, il corsista riceve le credenziali necessarie per accedere alla piattaforma telematica “PegasOnLine”, dove potrà reperire tutti gli strumenti didattici elaborati e a sua disposizione 24h su 24h.

   Sono previsti:

  • Lezioni video on-line;
  • Approfondimenti seminariali in presenza
  • Documenti cartacei appositamente preparati;   
  • Bibliografia;
  • Sitografia (link di riferimento consigliati dal docente per approfondimento);
  • Test di valutazione.
 

L’erogazione del Corso avverrà prevalentemente in modalità e-learning, con piattaforma accessibile 24 ore su 24. Il modello di sistema e-learning adottato prevede un apprendimento assistito lungo un percorso formativo predeterminato, con accesso ai materiali didattici sviluppati appositamente e fruibili in rete. Lo studio dei materiali didattici digitali/video lezioni dei docenti e a stampa (dispense e/o testi) correlati da ampia bibliografia, avviene di regola aderendo ai tempi e alla disponibilità del singolo corsista durante le 24 ore della giornata. I contenuti didattici sono articolati in tre moduli di lavoro erogati in modalità blended (on line e in presenza).

Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio del materiale didattico appositamente preparato;
  • Superamento dei test di autovalutazione somministrati attraverso la piattaforma PegasOnline;
  • Partecipazione alle attività di rete;
  • Approfondimenti facoltativi in presenza;
  • Superamento della prova finale che si svolgerà in presenza in modalità scritta.

Gli esami si terranno presso le sedi dell'Ateneo.

Sono richiesti i seguenti titoli di ammissione:

  • Laurea in Giurisprudenza ed Economia.