Management della Polizia Locale: sicurezza urbana e gestione strategica dei comandi

MANAGEMENT DELLA POLIZIA LOCALE: SICUREZZA URBANA E GESTIONE STRATEGICA DEI COMANDI 

Tematica SSD CFU
Dritto amministrativo IUS/10 10
Diritto commerciale IUS/04 10
Codice degli Appalti 10
Legislazione pubblica sicurezza e antiterrorismo 10
Polizia amministrativa e commercio 10
Codice della strada e tecnologie per il controllo 6
Seminari tematici(tecniche difesa, polizia ambientale, personale) 0
Prova finale 4

Il Master individua un percorso didattico che integra un approccio di tipo accademico ad uno di tipo specialistico-professionalizzante ed ha la finalità di formare i destinatari su conoscenze giuridico-sociologiche specifiche e verso skills appropriate, necessarie all’assunzione di ruoli di responsabilità e di comando dei Corpi e dei Servizi di Polizia Locale gestiti dalle EE.LL.  

Gli otto moduli didattici nei quali è suddiviso il Master perseguono lo scopo di fornire gli elementi conoscitivi avanzati per la conduzione delle strutture di Polizia Locale, mediante l’individuazione e l’analisi di innovativi aspetti inerenti la gestione manageriale delle risorse umane nel contesto di un percorso giuridico, tecnico e sociologico strettamente collegato alle principali competenze della Polizia Locale, così come si vanno configurando nel processo in atto di evoluzione delle politiche della sicurezza, la cui concreta attuazione è demandata proprio alle autonomie territoriali.

Alla luce delle profonde innovazioni introdotte dalle riforme costituzionali nelle attività amministrative delle Autonomie Locali è infatti individuato nella Polizia Locale il soggetto destinatario della gestione di molte delle problematiche della sicurezza urbana, in un ruolo delicato e difficile, rivolto sia al confronto con le attività criminali che al rapporto di comunicazione e relazione con la cittadinanza, nonché alla interpretazione delle aspettative e dei bisogni di sicurezza emergenti nella società. Nei limiti stabiliti dalla normativa vigente e conformemente alla propria offerta formativa, previa verifica del contenuto dei programmi degli esami sostenuti, l’Università può riconoscere i crediti formativi conseguiti durante il Corso, mediante esplicita richiesta formale, agli studenti che intendano iscriversi al corso di laurea in Scienze Economiche (LM_56) o Giurisprudenza.

Una volta perfezionata l’iscrizione, il corsista riceve le credenziali necessarie per accedere alla piattaforma telematica, dove potrà ritrovare tutti gli strumenti didattici elaborati a sua disposizione:

  • Lezioni video on-line;
  • documenti cartacei appositamente preparati;
  • bibliografie;
  • sitografia (link di riferimento consigliati dal docente per approfondimento);
  • test di valutazione.

Gli esami finali si terranno presso la sede di Napoli.
Previo il raggiungimento di un numero minimo di candidati pari a 50, gli esami potrebbero essere svolti nelle sedi d'esame, in Italia, dell'Ateneo.

Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio del materiale didattico appositamente preparato;
  • Superamento dei test di autovalutazione somministrati attraverso la piattaforma PegasOnline;
  • Partecipazione alle attività di rete;
  • Partecipazione ai seminari in presenza (non obbligatori);
  • Superamento delle prove in presenza relative ai due singoli insegnamenti (Dritto amministrativo, Diritto commerciale);
  • Superamento della prova finale che si svolgerà in presenza (la prova verterà sulle tematiche dal modulo 3 al 5).

Sono richiesti i seguenti titoli di ammissione:

  • diploma di laurea quadriennale del previgente ordinamento;
  • diploma di laurea triennale e/o laurea magistrale