Psicologia scolastica: intervento nella psicopatologia dell’apprendimento e nei contesti formativi e didattici

Lo psicologo deve esercitare la sua professione solo negli ambiti in cui ha raggiunto livelli di formazione, competenza ed esperienza adeguate (documentabili tramite curriculum). Lo psicologo che opera in ambito scolastico riconosce la necessità di un continuo sviluppo professionale e adotta misure necessarie affinché ciò avvenga: si aggiorna costantemente sulle novità scientifiche e professionali del settore. Per lo svolgimento di momenti di supporto e consulenza psicologica non è strettamente necessaria la specializzazione in psicoterapia, anche se costituisce titolo preferenziale. Qualora lo psicologo si occupi di tematiche specifiche (es. disturbi specifici d’apprendimento, lezioni di educazione sessuale) è utile ed opportuno che possieda delle conoscenze peculiari maturate attraverso formazione adeguata e aggiornamento costante. 


 

Tematica SSD CFU
Elementi di psicologia dello sviluppo, del ciclo di vita e Psicologia dell'attaccamento 10
Psicologia scolastica 10
Psicologia dell'educazione 8
Disturbi Specifici dell’apprendimento 6
Pedagogia speciale 4
La promozione e la facilitazione degli apprendimenti 8
Lo sportello di ascolto e orientamento 5
Programmi di prevenzione e promozione della salute, la formazione degli insegnanti 5
Prova finale 4

Il Master si propone di formare psicologi specializzati nel lavoro in ambito scolastico. Il master considera la scuola un complesso costrutto organizzativo e culturale, inserito ed in relazione con altri imprescindibili contesti socioculturale quali la famiglia, la microcultura dei bambini e dei giovani, la cultura mediatica e dell'intrattenimento, oltre agli istituti e agli enti presenti sul territorio e il mondo del lavoro.

Il Master assume una prospettiva teorico-metodologica che supera i modelli di intervento clinico. La scuola, infatti, sempre più spesso si interfaccia con professionisti per la realizzazione di progetti di supporto al benessere scolastico, sia attraverso la progettazione autonoma di azioni/progetti che coinvolgono lo psicologo e/o il pedagogista sia accogliendo progetti di servizi pubblici e del privato sociale, al fine di rispondere ai bisogni emersi e rilevati. Sportelli di ascolto, programmi di prevenzione e contrasto al disagio e alla dispersione scolastica, programmi formativi per il personale docente e non docente, itinerari di sostegno alla genitorialità, orientamento professionale sono alcune delle problematiche a cui la scuola è chiamata a rispondere con l'ausilio della professione psicologica. Attraverso ciò la scuola chiede e crea supporto per rispondere al proprio mandato istituzionale di “formare" la persona accompagnandola nel proprio percorso di crescita.

Il presente Master risponde quindi alla necessità di un approfondimento professionale utile per poter lavorare nel e con il contesto scolastico, fornendo strumenti teorici e metodologici per intervenire in un ambito organizzativo ed istituzionale caratterizzato da alta complessità

. Il Master si propone le seguenti finalità:  Fornire conoscenze e competenze necessarie per l'analisi dei contesti scolastici di ogni ordine e grado e l'analisi della domanda di intervento psicologico; Fornire conoscenze e competenze nell'ambito della formazione degli insegnanti, ai fini del miglioramento dell'efficienza e dell'efficacia della didattica;  Fornire conoscenze e competenze utili nel sostegno alla relazione scuola-famiglia; Fornire conoscenze e competenze che permettano di gestire bisogni “speciali" degli studenti, come nel caso degli studenti stranieri e con disturbi di apprendimento. 

Il professionista formato dal master sarà in grado di leggere la domanda presentata dall'istituzione scolastica, individuando le aree problematiche su cui costruire, coordinare e supervisionare progetti d'intervento; attuare l'intervento sia sul singolo che sul gruppo; svolgere attività di formazione e di consulenza rivolta a studenti, insegnanti e genitori: applicare procedure di monitoraggio e valutazione; predisporre e gestire sportelli di ascolto e consulenza, realizzare progetti su temi specifici psico-educativi, organizzativi.

L’erogazione del Master si svolgerà in modalità e-learning, con piattaforma accessibile 24ore/24.

Il master avrà una durata di studio pari a 1500 ore (60 CFU). Il modello di sistema e-learning adottato prevede l’apprendimento assistito lungo un percorso formativo predeterminato, con accesso a materiali didattici sviluppati appositamente e fruibili in rete e ad un repertorio di attività didattiche interattive, individuali e di gruppo, mediate dal computer e guidati da tutor/esperti tecnologici e di contenuto, in grado di interagire con i corsisti e rispondere alle loro domande. Lo studio dei materiali didattici digitali/video lezioni dei docenti con animazioni grafiche) e a stampa (dispense e/o testi) avviene di regola secondo tempi e disponibilità del singolo corsista durante le 24 ore della giornata.

Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio del materiale didattico appositamente preparato;
  • Superamento dei test di autovalutazione somministrati attraverso la piattaforma PegasOnline;
  • Partecipazione alle attivita di rete;
  • Superamento della prova finale (modalità scritta).

Il corso potrà prevedere degli incontri in presenza ad integrazione delle attivita formative.
Gli esami si terranno presso le sedi dell'Ateneo.

Costituiscono titolo di ammissione al Master:

  • diploma di laurea quadriennale del previgente ordinamento;
  • diploma di laurea triennale e/o laurea magistrale.