Educare alla differenza di genere: ricerca dell’identità personale

  • Favorire negli/nelle alunni/e la formazione di personalità forti e coese in grado di occupare il loro posto nella società e nel mondo in piena consapevolezza.
  • Aiutare ragazzi e ragazze nella ricerca della propria identità e fornir loro la capacità di mettersi in relazione con l’altro e il diverso da sé.
  • Creare nelle alunne/negli alunni  un nuovo modo di pensare con un’attenzione  all’identità di genere particolarmente in contesti culturali dove i rapporti interpersonali con l’altro sesso sono improntati alla violenza e alla sopraffazione.
  • Favorire l’educazione all’attenzione nei confronti del proprio genere al fine di rendere davvero concreta la libera espressione della singola individualità.
  • Assumere la scuola e, quindi, la classe come il luogo dove il processo educativo possa favorire la coeducazione al rispetto dell’altro nella sua identità personale e di genere.
  • Individuare modalità educative  miranti alla valorizzazione delle alunne e degli alunni di etnia diversa dalla nostra.
  • Riflessioni sui saperi e la semantica di genere.

Competenze professionalizzanti nei seguenti ambiti:

  • La differenza come valore
  • Rinnovata consapevolezza delle relazioni tra i generi e tra le persone e i saperi
  • L’educazione di genere come patrimonio culturale consolidato e riconosciuto dalle moderne scienze umane e sociali.
  • Concezione del sapere multidimensionale, non lineare e gerarchico, coerente con il  paradigma della complessità dell’integrazione.
  • Didattica disciplinare di genere.
  • Conduzione di interventi (dalla pianificazione alla realizzazione) di sostegno ai processi di cambiamento degli stili di vita a rischio individuali e di gruppo.
Tematica SSD CFU
La mascolinità come costruzione culturale all’interno di una dimensione di interdipendenza con il femminile 10
La coniugazione di istruzione e educazione che ontologicamente si determina nel rapporto e nella accoglienza dell’altro 10
Approfondita riflessione sulla propria differenza e sulla complessità con l’altro e con il diverso da sé 10
Riflessioni approfondite sulla cultura che emargina e diventa cultura della sopraffazione e della violenza 10
Itinerario formativo al fine di superare la parcellizzazione/frammentarietà dei saperi 10
Strategie didattiche per la realizzazione di saperi di genere 10

Il Corso di Aggiornamento Professionale si rivolge al personale docente della scuola di ogni ordine e grado e ad operatori/trici del terzo settore.

Una volta perfezionata l’iscrizione, il corsista riceve le credenziali necessarie per accedere alla piattaforma telematica “PegasOnLine”, dove potrà reperire tutti gli strumenti didattici elaborati e a sua disposizione 24h su 24h.

   Sono previsti:

  • Lezioni video on-line;
  • Approfondimenti seminariali in presenza
  • Documenti cartacei appositamente preparati;   
  • Bibliografia;
  • Sitografia (link di riferimento consigliati dal docente per approfondimento);
  • Test di valutazione.
 

L’erogazione del Corso avverrà prevalentemente in modalità e-learning, con piattaforma accessibile 24 ore su 24. Il modello di sistema e-learning adottato prevede un apprendimento assistito lungo un percorso formativo predeterminato, con accesso ai materiali didattici sviluppati appositamente e fruibili in rete. Lo studio dei materiali didattici digitali/video lezioni dei docenti e a stampa (dispense e/o testi) correlati da ampia bibliografia, avviene di regola aderendo ai tempi e alla disponibilità del singolo corsista durante le 24 ore della giornata. I contenuti didattici sono articolati in tre moduli di lavoro erogati in modalità blended (on line e in presenza).

Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio e approfondimento delle tematiche proposte sia per via telematica che in presenza.
  • Confronti – dibattiti
  • Studio di casi
  • Elaborazione di progetti didattici destinati agli studenti.
  • Eventuale sperimentazione dell’attività in sede scolastica.
  • Esame finale in presenza.

La peculiarità della sperimentazione è costituita dal fatto che gli obiettivi da conseguire sono perseguiti e realizzati attraverso moduli didattici di notevole spessore formativo,  i quali rappresentano una chiara ed esaustiva esemplificazione di come il dato istruttivo/culturale possa tradursi significativamente in “valore” educativo.

  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado.
  • Laurea specialistica o magistrale