Inclusività e valutazione in ambito didattico - educativo

Il percorso risponde pienamente alle esigenze di coloro che vogliono aggiornare le conoscenze acquisite nel corso dell’esperienza sul campo, ma anche di coloro che svolgono attività organizzative e di coordinamento all’interno delle scuole.

In particolare prende in esame il ruolo strategico e innovativo del docente delle scuole di ogni ordine e grado, il suo profilo giuridico, gli ambiti operativi e i compiti, collocandoli nell’ampio quadro normativo dell’autonomia scolastica e della riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione, al fine di pro- muovere una visione integrata delle principali funzioni organizzative scola- stiche, nella prospettiva dello sviluppo del sistema d’istruzione e del miglio- ramento continuo dei processi formativi.

Tematica SSD CFU Ore
La progettazione e l'offerta formativa triennale 12 0
La didattica come scienza: metodologie, strumenti e tecniche d'insegnamento 12 0
Processi di apprendimento, integrazione e gestione dell'inclusività 12 0
La valutazione: livelli,ambiti,sistemi e processi 12 0
Prova finale 12 0

Il corso di alta formazione si propone di delineare dal punto di vista giuridico e psico-pedagogico anche alla luce delle innovazioni introdotte dalle legge n. 107/2015 sviluppando nei professionisti che operano nella scuola le com- petenze necessarie per la gestione delle attività didattiche e professionali, con particolare riguardo ai settori di maggiore complessità, quali:

la progettazione e la pianificazione orientata agli obiettivi; la didattica inclusiva;

la valutazione nei suoi diversi aspetti e livelli (d’istituto, del docente, dello studente).

Il corso ha l’obiettivo di formare una figura competente nella conoscenza, gestione didattica e metodologica di percorsi scolastici e formativi inclusivi per gli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento. I vari moduli del corso indirizzano i corsisti a sviluppare adeguate capacità interpretative della diversità e a migliorare le competenze didattiche per utilizzare al meglio le misure e gli strumenti compensativi e dispensativi previsti dalla L.170/2010. Particolare attenzione sarà rivolta alla valutazione per l’insegnamento.

Pedagogisti, docenti, educatori e lavoratori del terzo settore.

Una volta perfezionata l’iscrizione, il corsista riceve le credenziali necessarie per accedere alla piattaforma telematica “PegasOnLine”, dove potrà reperire tutti gli strumenti didattici elaborati e a sua disposizione 24h su 24h.

   Sono previsti:

  • Lezioni video on-line;
  • Approfondimenti seminariali in presenza
  • Documenti cartacei appositamente preparati;   
  • Bibliografia;
  • Sitografia (link di riferimento consigliati dal docente per approfondimento);
  • Test di valutazione.
 

L’erogazione del Corso avverrà prevalentemente in modalità e-learning, con piattaforma accessibile 24 ore su 24. Il modello di sistema e-learning adottato prevede un apprendimento assistito lungo un percorso formativo predeterminato, con accesso ai materiali didattici sviluppati appositamente e fruibili in rete. Lo studio dei materiali didattici digitali/video lezioni dei docenti e a stampa (dispense e/o testi) correlati da ampia bibliografia, avviene di regola aderendo ai tempi e alla disponibilità del singolo corsista durante le 24 ore della giornata. I contenuti didattici sono articolati in tre moduli di lavoro erogati in modalità blended (on line e in presenza).

Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio e approfondimento delle tematiche proposte sia per via telematica che in presenza.
  • Confronti – dibattiti
  • Studio di casi
  • Elaborazione di progetti didattici destinati agli studenti.
  • Eventuale sperimentazione dell’attività in sede scolastica.
  • Superamento della prova finale (modalità scritta)  

La peculiarità della sperimentazione è costituita dal fatto che gli obiettivi da conseguire sono perseguiti e realizzati attraverso moduli didattici di notevole spessore formativo,  i quali rappresentano una chiara ed esaustiva esemplificazione di come il dato istruttivo/culturale possa tradursi significativamente in “valore” educativo.

Gli esami si terranno presso le sedi dell'Ateneo.

Sono richiesti uno dei  seguenti titoli di ammissione:

  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
  • diploma di laurea quadriennale del previgente ordinamento;
  • diploma di laurea triennale e/o laurea magistrale.