Il master ha come obiettivo quello di formare i professionisti sanitari (medici, fisioterapisti, posturologi) e didattici che si occupano di vocalità in un’ottica funzionale.

Tematica SSD CFU
Posturologia vocale 6
Riflessi stabilometrici dell’attività del diaframma nella vocalizzazione 6
L’influenza dei disturbi temporo-mandibolari in vocologia MED 42 6
Patologie dell’apparato stomatognatico in relazione alle deviazioni espressive e dell’articolazionedella parola ICAR 11 6
Origine del linguaggio ICAR 11 6
Relazione tra la morfopsicologia ed i muscoli mimici ICAR 11 8
Controllo dei fattori di rischio vocale MED 44 7
L’influenza della postura sull’emissione vocale MED 44 7
Due Seminari obbligatori con esonero per autocertificazione competenze ICAR 11 0
Prova finale 8

Migliorare la qualità della funzione vocale non solo attraverso i muscoli costrittori della faringe, ariepiglottici e del diaframma, ma anche riconoscendo i muscoli del pavimento pelvico, i muscoli estensori del rachide cervicale e lombare, secondo i criteri consolidati dalla posturologia. Il master include nel corso di studi la terapia mio-funzionale, indispensabile al tono dei muscoli sovra e sotto ioidei. Sarà evidenziato anche come la postura può influenzare l’emissione vocale. Il training posturale del master, permette di acquisire gli automatismi utili a concentrarsi sulla performance artistica, ma anche di salvaguardare il distretto di riferimento della glottide, con gli esercizi di articolazione della parola e del canto. Un ulteriore aspetto del master che sarà approfondito è quello della voce nello speekeraggio pubblicitario come: il tono, il ritmo, il volume e, non da ultimo quelle tecniche della voce stessa che, durante gli spot cineradiotelevisivi, tendono ad incuriosire l’ascoltatore. Sarà, altresì approfondito, come gli strumenti del doppiatore, possono influire sulla voce nonché sulla postura. Le tecnologie attuali hanno ridotto i tempi e i margini di errore in sala di registrazione ma a discapito del dispendio vocale che, se non gestito bene, può inficiare la qualità vocale. Anche la relazione “scrittura del dialogo” e la concomitante esecuzione vocale sarà approfondita in questo master, infatti, quando si recita un testo che è vincolato ad un sincronismo labiale, a lunghezze, a ritmi ben precisi e ad espressioni facciali (con il reclutamento, tra gli altri, dei muscoli mimici), la scrittura può interferire con l’aspetto vocale. Il leggio, appunto, può inficiare la performance vocale, come anche la c.d. “apnea aperta” (sospensione tra un frase e l’altra), può fare altrettanto. A fine corso lo studente dovrà elaborare, prima dell’esame finale a risposta multipla, la tesi che non verrà discussa. Nel corso di studi di questo master saranno approfondite le tecniche di diagnosi e terapie della deglutizione disfunzionale. I muscoli coinvolti nella disfunzione sono in equilibrio con quelli dell’emissione vocale nonché con quelli posturali. Sono noti, difatti, i rapporti che questi muscoli hanno non solo con il torace ma anche con le scapole. La riabilitazione di queste patologie impone quindi la vocalizzazione, se intesa come terapia globale.

Medici, odontoiatri, fisioterapisti, laureati in scienzemotorie, laureati in scienze infermieristiche, logopedisti.

L’erogazione del corso si svolgerà in modalità e-learning, con piattaforma accessibile 24 ore/24. Il modello di sistema e-learning adottato prevede l’apprendimento assistito lungo un percorso formativo predeterminato, con accesso a materiali didattici sviluppati appositamente e fruibili in rete e ad un repertorio di attività didattiche interattive, individuali e di gruppo, mediate dal computer e guidati da tutor/esperti tecnologici e di contenuto, in grado di interagire con i corsisti e rispondere alle loro domande. Lo studio dei materiali didattici digitali /video lezioni dei docenti con animazioni grafiche) e a stampa (dispense e/o testi) avviene di regola secondo tempi e disponibilità del singolo corsista durante le 24 ore della giornata.

 Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio del materiale didattico appositamente preparato;
  • Superamento dei test di autovalutazione somministrati attraverso la piattaforma PegasOnline;
  • Partecipazione alle attività di rete;
  • Superamento della prova finale con redazione di un elaborato sotto forma di tesi propedeutica all’esame scritto (test a risposta multipla).

Gli esami si terranno presso le sedi dell'Ateneo