Le Radiazioni Ionizzanti in ambito sanitario alla luce del Recepimento della Direttiva Europea 2013/59/EURATOM da parte del Governo Italiano con il D. Lgs. 101/2020

 (Recepimento della Direttiva Europea 2013/59/EURATOM da parte del Governo Italiano)

Tematica SSD CFU
PRINCIPI BASE FIS/04 4
FONDAMENTI FISICI E RADIOBIOLOGICI FIS/04 8
RADIOPROTEZIONE FIS/07 8
RADIAZIONI NON IONIZZANTI FIS/07 1
DOSE ASSORBITA DALL’ESPOSIZIONE UMANA ALLE RADIAZIONI IONIZZANTI MED/36 20
LEGISLAZIONE DI RIFERIMENTO MED/44 9
SICUREZZA MED/44 0
Prova finale 10

Il 27 agosto è entrato in vigore il nuovo decreto legislativo (n.101 “Attuazione della Direttiva 2013/59/EURATOM”) definito il Testo Unico della Radioprotezione.  Esso è un disposto normativo quadro, molto complesso e articolato, che norma tutta la radioprotezione dalle radiazioni ionizzanti in Italia e abroga varie leggi tra cui il D.Lgs. 230/95 e smi e il D.Lgs. 187/00.

  Il Decreto legislativo individua i precetti fondamentali di sicurezza contro i pericoli derivanti dalle radiazioni ionizzanti in modo marcato per il paziente e, subito dopo, per l’operatore. Il Master di I livello si propone di formare gli addetti ai lavori sui temi introdotti dal nuovo decreto relativamente ai rischi connessi dall’Esposizione alle Radiazioni Ionizzanti e non. La conoscenza del dato dosimetrico che coinvolge il paziente è diretto incarico del medico/preposto richiedente l’indagine o la terapia. L’assistenza offerta dalle figure professionali connesse all’esame diagnostico (o terapeutico) non può prescindere dalla conoscenza del rischio ad esso attribuito e attivare le dovute procedure per contenerne l’esposizione indebita.

Il percorso di studi, tratterà l’utilizzo delle sorgenti radiogene in ambito sanitario portando il discente a conoscere e gestire la natura del rischio connesso all’utilizzo della sorgente specifica. Sarà accuratamente descritta la diversa natura delle radiazioni attualmente adottate in ambito sanitario. Si darà, quindi, la possibilità di distinguere e comprendere il valore di rischio connesso alle grandezze fisiche adottate per quantificarne l’esposizione ed eventualmente il danno indotto. Sarà altresì considerata una trattazione dell’area sanitaria del tutto inedita comprensiva delle implicazioni legali. Si conosceranno le valutazioni etiche e scientifiche dell’esposizione del paziente alle RI in quanto, l’operatore sanitario, per mancanza di confronto con la fisica sanitaria, molto spesso ottiene scarso riscontro sul tema della dosimetria dovendo affrontare autonomamente la problematica della esposizione sanitaria assumendosene completa responsabilità.

Tecnici sanitari di radiologia medica, Tecnici della Prevenzione, infermieri e infermieri pediatrici, personale di assistenza sanitaria e amministrativo anche con ruolo di preposto, Personale Medico di medicina Generale, medici Specialisti, Pediatri di famiglia, Odontoiatri, Chimici e Fisici.

 

L’erogazione del Master si svolgerà in modalità e-learning, con piattaforma accessibile 24ore/24.

Il master avrà una durata di studio pari a 1500 ore (60 CFU). Il modello di sistema e-learning adottato prevede l’apprendimento assistito lungo un percorso formativo predeterminato, con accesso a materiali didattici sviluppati appositamente e fruibili in rete e ad un repertorio di attività didattiche interattive, individuali e di gruppo, mediate dal computer e guidati da tutor/esperti tecnologici e di contenuto, in grado di interagire con i corsisti e rispondere alle loro domande.

Lo studio dei materiali didattici digitali/video lezioni dei docenti con animazioni grafiche) e a stampa (dispense e/o testi) avviene di regola secondo tempi e disponibilità del singolo corsista durante le 24 ore della giornata.

 

Ai corsisti vengono richiesti i seguenti adempimenti:

  • Studio del materiale didattico appositamente preparato;
  • Superamento dei test di autovalutazione somministrati attraverso la piattaforma PegasOnline;
  • Partecipazione alle attività di rete;
  • Superamento della prova finale.

Gli esami si terranno presso le sedi dell'Ateneo.

 

Sono richiesti uno dei seguenti titoli di ammissione:

  • Laurea in Professioni Sanitarie
  • Laurea in Medicina e Chirurgia
  • Laurea in Chimica o Fisica
  • Laurea in Giurisprudenza